RICHIESTA INFORMAZIONI
Inserite il vostro indirizzo
E-mail
Richiesta
NEWSLETTER
Iscriviti per essere informato su offerte e novità!
Nome
Cognome
Inserite il vostro indirizzo
E-mail
Accettata l'informativa sulla privacy
TURISMO SCOLASTICO

A SCUOLA NEL PARCO

PROPOSTE per le SCUOLE primaria e secondaria di primo e secondo grado 

Scarica la brochure

 

Lorj Abbigliamento
ABBIGLIAMENTO DI TENDENZA IN CASENTINO
L’Acqua Leggera di Casa Tua
Dal monte della Verna nel Casentino sgorga un'acqua speciale, leggera e pura, perfetta anche per i più piccoli
Regolamentazione Raccolta Funghi

RACCOLTA ALL'INTERNO DI REGIONE TOSCANA 

Per la raccolta dei funghi sul territorio toscano occorre l’autorizzazione che viene rilasciata dalla Regione Toscana e non più dal Comune di residenza del richiedente.L’autorizzazione è valida su tutto il territorio regionale; per la ricerca all’interno dei parchi, nazionali o regionali, occorre prendere visione dei rispettivi regolamenti che possono preve-dere ulteriori autorizzazioni e/o modalità di raccolta diverse da quelle fissate dalla legge regionale

Numero di conto corrente:

L’autorizzazione alla raccolta è costituita dalla ricevuta di versamento degli importi previsti, sul conto corrente postale n.6750946, intestato all’Amministrazione regionale.La ricevuta deve riportare la causale ‘Raccolta funghi’ e le generalità del raccoglitore e va portata con sé al momento della raccolta, insieme a un documento di riconoscimento.


Residenti in Toscana:

I residenti in Toscana devono versare 13 euro per un’autorizzazione valida sei mesi oppure 25 euro per un anno; tali importi sono ridotti della metà per chi risiede nei territori classificati montani ai sensi della L. 991/1952. La stessa riduzione spetta ai ragazzi, tra i 14 ed i 18 anni, che abbiano frequentato un corso di informazione ed educazione organizzato dalle Amministrazioni provinciali o dalle Comunità Montane e abbiano ottenuto il relativo attestato di frequenza. Coloro che vogliono raccogliere i funghi epigei nel solo territorio del comune di residenza non sono tenuti a munirsi di alcuna autorizzazione.

La raccolta per i turisti:

I non residenti in Toscana devono pagare 15 euro per un giorno, 40 euro per sette giorni consecutivi, oppure 100 euro per un anno. La data o l’indicazione della settimana devono essere obbligatoriamente aggiunte nella causale dopo la dicitura ‘Raccolta funghi’. Per le autorizzazioni annuali la validità decorre dal giorno in cui è stato effettuato il versamento.


3 kg il tetto giornaliero:

Il limite di raccolta giornaliero per persona è di tre chilogram-mi a testa, salvo il caso di un singolo esemplare o più esemplari concresciuti di peso superiore; il tetto giornaliero sale a diecichilogrammi solo nel caso in cui i residenti nei territori classificati montani della Toscana raccolgano nel proprio comune di residenza.



RACCOLTA FUNGHI NEL PARCO NAZIONALE:

-  Autorizzazione annuale per residenti nei comuni del Parco   € 15,00

-  Autorizzazine annuale per residenti nelle Comunità Montane con parte del territorio ricadente nel Parco nazionale   € 25,00

-  Autorizzazione annuale per i non residenti   € 65,00


I possessori di autorizzazioni valide per i territori esterni al Parco Nazionale, sono abilitati alla raccolta all'interno dell'area protetta dalle seguenti autorizzazioni/integrazioni rilasciate sempre tramite versamento postale:

- Autorizzazione annuale per residenti nei comuni del Parco se accompagnata

da autorizzazione valida fuori Parco € 9,00

- Autorizzazione annuale per residenti Comunità Montane con parte del territorio

 ricadente nel Parco Nazionale se accompagnata  da autorizzazione valida fuori

Parco    € 16,00

- Autorizzazione annuale per i non residenti se accompagnata da autorizzazione

valida fuori Parco  € 60,00


I raccoglitori residenti al di fuori delle Comunità Montane del Parco dovranno indicare nella causale del versamento dell’autorizzazione annuale, ed in modo definitivo, se intendono essere autorizzati nei fine settimana (ovvero nei giorni di sabato e domenica) per i soli giorni con data dispari o per quelli con data pari, riportando la seguente dicitura “ fine settimana giorni pari” oppure “fine settimana giorni dispari”. Non è ammessa in nessun caso l’acquisizione di due autorizzazioni riportanti scelte diverse a nome della stessa persona.



* La raccolta dei funghi è dunque consentita esclusivamente nei seguenti giorni:

   - Residenti all’interno del perimetro del Parco ed equiparati: tutti i giorni della settimana.

   - Residenti nei Comuni del Parco: martedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica.

   - Residenti nelle Comunità ed Unioni Montane del Parco: martedì, giovedì, sabato e domenica.

   - Residenti nei restanti territori: martedì e giovedì. Tali raccoglitori potranno effettuare la raccolta anche di sabato e domenica ma limitatamente ai giorni pari o dispari, a seconda della loro scelta effettuata secondo quanto sopra indicato.


* La raccolta della Calocybe gambosa (Prugnolo), per ragioni di salvaguardia della specie, è ammessa solo a partire dal 15 aprile di ogni anno.

* Le riserve Biogenetiche dello Stato non sono più un riferimento
territoriale, la nuova regolamentazione è valida su tutto il territorio
del Parco, salvo che per le infrazioni commesse al loro interno che
saranno ulteriormente sanzionate.



* In caso di infrazione alle seguenti disposizioni: raccolta nelle Riserve Integrali; infrazioni commesse all’interno delle Riserve Biogenetiche; raccolta senza autorizzazione; mancata indicazione sul versamento postale del nome del titolare, dell'anno solare di validità dell'autorizzazione e, laddove necessario, della scelta dei giorni pari o dispari; superamento dei limiti di raccolta oltre il doppio del
consentito; raccolta in giorno non consentito, o in orario non consentito o in luogo non consentito, viene automaticamente revocata l'autorizzazione alla raccolta fine al termine dell'anno solare in corso. Per le trasgressioni alle altre disposizioni la revoca si applica in caso di recidività entro 2 anni dalla prima infrazione.


* L'obbligo di accompagnare l'autorizzazione ad una copia
dell'opuscolo redatto dl Parco, scaricabile dal sito ufficale dell'Ente
Parco o disponibile presso i Centri Visita, i Comandi Stazione del CTA
del Corpo Forestale dello stato e gli Uffici del Parco Nazionale a
Pratovecchio e Santa Sofia.

 

 

 

 

 

Brochures
 
Nessun file in lista.
  
 
Consulenza Marketing